La comunità accoglie giovani di entrambi i sessi, d’età compresa fra i 18 e 35 anni, che presentino una condizione di grave disagio psicosociale, riferibile all’area clinica dei Disturbi di Personalità, in particolare di tipo Borderline.

Il percorso comunitario: Il PERCORSO TERAPEUTICO ha una durata media di 12-18 mesi e si articola in quattro fasi:

  1. fase di pre-ingresso:  a partire dalla richiesta dei Servizi Psichiatrici, il potenziale ospite effettua colloqui con il Responsabile Ingressi della Comunità ai fini di valutare l’avvio del percorso comunitario.
  2. la fase di assessment: della durata di almeno un mese durante la quale viene effettuata una valutazione diagnostica approfondita e viene definito il Progetto Terapeutico Riabilitativo individualizzato
  3. il programma comunitario:
    • ATTIVITÀ QUOTIDIANE riguardano il vivere in comune (turni per cucina, lavanderia, uscite comuni per acquisiti ecc.).
    • ATTIVITÀ RIABILITATIVE, prevedono la partecipazione dei pazienti ai laboratori di lavoro – ortoflorovivaismo, informatica, espressività artistica, cucina – tenuti da maestri di laboratorio, esperti della materia affiancati da un educatore referente.
    • ATTIVITÀ CLINICHE comprendono la partecipazione dei pazienti a incontri settimanali di psicoterapia individuale, psicoterapia di gruppo, incontri di gruppo psicoeducazionale
  4. le dimissioni e il reinserimento nel contesto sociale, lavorativo e familiare

Il PROGETTO TERAPEUTICO RIABILITATIVO è individualizzato, flessibile e a termine. Viene co-costruito insieme all’ospite, gli invianti e i familiari.

Attività comunitarie Villa Ratti

Regolamento Villa Ratti